giovedì 15 febbraio 2024

DONAZIONE DI 3 PC ALLA COOPERATIVA SOCIALE HESED DI REGGIO EMILIA.

Recentemente insieme a Credere per Vedere, abbiamo fatto visita alla meravigliosa cooperativa sociale Hésed di Reggio Emilia. Questa straordinaria realtà reggiana si dedica da anni all'accoglienza e al supporto umano di persone in situazioni di precarietà e disagio sociale. 

Grazie al nostro Progetto DEJAVU - Laboratorio di Riciclo e Terapia Occupazionale abbiamo donato ad Heséd ben 3 computer completamente rimessi a nuovo, grazie al prezioso lavoro dei nostri immancabili amici del centro socio-riabilitativo Zorella di Puianello e del centro socio-occupazionale Concha di Scandiano!

Durante la visita i ragazzi di Heséd ci hanno riservato un'accoglienza a dir poco stupenda, preparando appositamente per noi una deliziosa merenda a base di pizza e torte fatte in casa.
I 3 computer saranno utilizzati per sostenere le attività lavorative, artistiche e ricreative che la cooperativa promuove con impegno e passione tutto l'anno.

Un ringraziamento speciale a Barbara, Presidente di Heséd, per aver organizzato questa splendida giornata passata insieme!

E un sentito ringraziamento alla Banca Privata Leasing di Reggio Emilia per aver generosamente donato inizialmente i 3 computer alla nostra associazione, pc che abbiamo potuto ricondizionare utilizzando diversa componentistica hardware acquistata grazie al sostegno economico fornito con generosità dai Lions Club Reggio Emilia Regium Lepidi e Cispadana, La Guglia Matilde di Canossa e Scandiano.

lunedì 15 gennaio 2024

Realizzazione nuovo ausilio per Michael grazie al nostro progetto DejaPrint3D.

Si chiama Michael, ha 16 anni, ed è affetto da piede torto congenito (Congenital Clubfoot in Infants), e nei giorni scorsi grazie al nostro progetto DejaPrint3D - Stampa 3D Assistiva e Solidale, ha ricevuto un nuovo ausilio stampato in 3D.
La malformazione del piede di Michael, presente fin dalla nascita, provoca una differenza di lunghezza fra i due piedi, che gli ha sempre causato importanti difficoltà nel camminare, correre e praticare sport.
Per realizzare l'ausilio, abbiamo dapprima proceduto con la scansione digitale di entrambi i suoi piedi; questo ha permesso di ottenere un modello grafico in 3D, sul quale poter progettare un ausilio che potesse compensare la differenza di lunghezza fra i due.

Prima di riuscire a realizzare quello giusto per Michael, abbiamo sviluppato e stampato diversi prototipi e dopo diverse settimane di test e progettazione, siamo giunti ad un modello finale totalmente stampato in TPU (poliuretano termoplastico), un tutore flessibile e confortevole che va direttamente inserito all'interno della scarpa che ospita il piede disabile.
 
Grazie a questo nuovo tutore, Michael oggi può camminare molto più agevolmente e come lui stesso ci ha detto, la sua qualità di vita è migliorata tantissimo e di questo ne siamo davvero felici e soddisfatti.

Il progetto DejaPrint3D è un progetto di innovazione sociale che utilizza la tecnologia della stampa 3D per realizzare (a titolo gratuito) ausili e supporti personalizzati per persone con disabilità; tutta la strumentazione utilizzata per la realizzazione di questo e altri ausili, è stata acquistata grazie al sostegno economico dei Lions Club, che vorremmo nuovamente ringraziare in questa sede.

(Per motivi di privacy, Michael è un nome di fantasia scelto direttamente dal ragazzo).